• Visualizza il [Roster 2005]
  • EUROBOWL 05 [Schedule & Results]
  • [Il notiziario ufficiale della squadra]
  • [27/01
    /2006]
    ED ECCO IL NUOVO QB
  • [27/01
    /2006]
    LIONS & GRANDE FRATELLO
  • [14/01
    2006]
    Dal Canada un altro monumentale OL
  • [05/01
    2006]
    Altro arrivo dal Canada
  • [22/12
    2005]
    Convocazioni Nazionale Under19
  • [15/12
    2005]
    Cena settore giovanile
  • [11/12
    2005]
    Due arrivi dal Canada
  • [09/12
    2005]
    Dino Meneghin ospite d'onore
  • [09/12
    2005]
    Javier Cook nuovo Head Coach
  • [09/12
    2005]
    CAMPIONI D'ITALIA
  • [06/12
    2005]
    Finale Under 17
  • [30/11
    2005]
    Finale Under 17
  • [29/11
    2005]
    Cena annuale prima squadra
  • [24/11
    2005]
    Primo Torneo di Flag
  • [21/11
    2005]
    Under 17 in finale

[Focus]

Rocco Antoniello SS All American da Western Connecticut [segue]

Mike Ceroli RB e WR italoamericano da Bloomsburg, in arrivo a Bergamo [segue]

Lance Samuseva potente DT da Hawaii University, 186 cm per 140 Kg [segue]

I leoncini espugnano il terreno dello YoungBowl 2002 e portano a casa il terzo titolo consecutivo in 3 anni, il quarto in 5 anni!

Altra prova di forza per i giovani Lions che sul fangoso terreno di Parma superano con un perentorio 49-16 gli eterni rivali dei Green Hogs, schiacciati da un travolgente attacco guidato dall'MVP della partita Stefano Candela.

Il numero 11 dell'attacco bergamasco, oltre ad organizzare il gioco in campo, ha dimostrato il piglio del campione conducendo in TD 3 corse, e realizzando un eloquente 7/11 per 182 yds su pass. In campo aperto, comunque, è stato sostenuto dal solito Cantù che con 3 catches ha portato a casa 122 yds e 2 TDs, mentre in difesa ha realizzato 5 tackles forzando anche il fumble in una occasione.

Tra le file dei bergamaschi spicca anche la prestazione del giovane #4 Regazzoni che con 20 TCB porta a casa una prestazione da 147 yds e 2 TDs... niente male per l'erede del #4 della vecchia guardia Andrea Mayer. Con questo titolo, la società bergamasca archivia il 3 En plein in 3 anni, vincendo tutto quello che si potesse vincere in 3 anni. E' dal lontano anno 2000 che i Lions Bergamo vincono ogni manifestazione cui prendono parte.

Notevole la prestazione degli Hogs che in uno splendido pomeriggio di primavera hanno saputo contenere i Campioni d'Italia in carica al di sotto dei 40 punti, realizzando anche un TD di Amato su pass di Nick Eyde, il quarterback americano di Reggio Emilia.

Sul versante dei caschi oro invece l'italo canadese Dino Bucciol ha smistato palloni facendo girare tutto l'attacco e scoccando due freccie nelle mani del poliedrico Sangenette che ha concluso la propria corsa solo dopo aver raggiunto la end zone. Gli altri 3 Tds arrivano invece dall'offensiva di terra che, con il già leggendario running back Bartinsky ha trovato un ottimo sostituto per il mai dimenticato Tyrone Rush. Esordio vincente, quindi, per i Lions e per il loro HC Bennett che stanno scaldando i motori per la rivalsa in Europa. L'unica cosa che è mancata è uno shut-out per il primo esordio, che avrebbe immediataente chiuso la bocca alle malelingue sostenenti che i Lions hanno ancora poco da vincere. A bergamo è sempre stato insegnato di parlare facendo risultati e non parlando a vanvera. I Lions sono ancora in forma e detteranno ancora legge in tutto il vecchio continente!!!

I Lions, come sempre orgogliosi del loro programma giovanile invidiato e temuto in tutta Italia, annunciano la ripresa degli allenamenti in vista del campionato giovanile YoungBowl che prenderà il via il prossimo autunno.

Insieme agli allenamenti, saranno effettuate anche le leve per i futuri giocatori della squadra giovanile e della prima squadra, quindi se ti interessa giocare con la squadra che da 3 anni vince tutte le manifestazioni cui prende parte, vieni all'ex Campo CONI di Bergamo - Via delle Valli, i coaches della giovanile dei Lions ti aiuteranno a scoprire il nostro magnifico sport al quale ti appassionerai grazie allo splendido ambiente ed alla competenza dei coaches.

Calcio a Bergamo

Il calcio si sa, è una delle tante passioni e valori che contraddistinguono la cultura italiana. Se siete in visita in Italia o se vi siete trasferiti da poco in una delle sue fascinose regioni, sicuramente avrete già notato quanto sia importante questo sport all’interno della nostra vita quotidiana, soprattutto per quanto riguarda il sesso maschile, il quale si avvicina a tale disciplina sportiva fin da quando si era bambini. A Bergamo, ad esempio, sono moltissime le occasioni di incontro per poter iniziare a cimentarsi con il calcio e partecipare ad allenamenti e gare sportive in maniera regolare e continuativa.

Ciò implica una gran dose di impegno e di costanza che devono interessare non solo il singolo giocatore ma ancor più la squadra intera: intesa, collaborazione e reciproco sostegno sono qualità fondamentali se si vuole costruire una squadra vincente e riuscire a portare a casa il maggior numero di vittorie possibili. Ed è proprio seguendo questa prospettiva che nel centro e nei paesi limitrofi si organizzano spesso degli eventi dedicati alla squadra del cuore di questa preziosa città, l’Atalanta. Con oltre 50 campionati di Serie A disputati finora, questa società calcistica nata nel 1907 si è fatto largo all’interno del panorama sportivo nazionale in numerose occasioni, come la semifinale di Coppia delle Coppe, giocata nel 1988, o la sua progressiva ma costante scalata verso la Serie regina del calcio italiano.

Lo stadio Atleti Azzurri d’Italia, costruito alla fine degli anni ’20 del secolo scorso, ha una capienza massima di poco più di 26 500 posti e ospita ogni anno decine e decine di partite, avvenimenti sportivi, ricorrenze, celebrazioni e premiazioni. Se amate il calcio e siete dei fan appassionati, oppure, se semplicemente volete dare un’occhiata più da vicino allo stadio e giudicarlo così con i vostri occhi, potete comprare I biglietti per una partita di campionato e farvi accompagnare da amici, parenti, fidanzati o escort dal http://www.escortforumit.xxx, vivendo con loro tutta l’emozione del gioco e commentando la performance delle due squadre a confronto.

Un’altra significativa funzione dello stadio per quanto riguarda l’attività sportiva bergamasca è certamente dettata dal grande rapporto che si creato, con il passare del tempo, fra le sezioni di calcio giovanili, le scuole di calcio della città e dei comuni adiacenti, e il sistema organizzativo della società Atalanta. Questo perché esiste una fitta rete di scambi di informazioni, corsi di formazione, partite amichevoli, selezioni per l’eccellenza, incontri con i fan e il proprio pubblico che permette ogni anno di accrescere il ruolo di tale disciplina sportiva all’interno della quotidianità bergamasca.

Un connubio vincente che permette agli allenatori di stabilire quale sia il ruolo calcistico meglio adatto alle potenzialità di ciascun giovane giocatore e altresì coinvolge quest’ultimo in un mondo fatto di passione, divertimento, sforzo e determinazione. Il grande sostegno ricevuto da parte dei tifosi, che seguono le partite dell’Atalanta sia in diretto che nei bar più caratteristici che popolano le vie del centro, fa in modo che questo sport continui a far sognare centinaia e centinaia di bergamaschi, e tantissimi italiani sparsi per tutto il mondo.

  • classifica
  • calendario
  • archivio notizie
  • coaching staff
  • sponsors
  • download
  • foto gallery
  • shopping

[Iscriviti alle news]